domenica 13 settembre 2015

Facebook e Virus a Luci Rosse: attenzione ai link per difendersi

In questi giorni alcuni profili Facebook si sono visti taggati in post dall'argomento piuttosto esplicito. Presunti video a luci rosse che impazzano per tutto il social network di Mark Zuckerberg.
20150908_download
Per tutti quelli che non lo sanno o non lo avessero ancora scoperto si tratta, in realtà, di un virus informatico piuttosto banale ma non per questo meno pericoloso. E' possibile sfuggirli e una volta preso cosa bisogna fare per eliminarlo? La risposta è positiva in entrambi i casi...


Come si presenta il virus? Ha l'aspetto di tutti gli altri post o discussioni in cui normalmente si viene taggati dagli amici che si hanno su Facebook. La foto, però, è oscurata in alcuni punti strategici che servono ad aggirare la censura di Facebook che è molto rigida in fatto di nudità. Di solito in basso c'è una frase che serve a richiamare l'attenzione di chi legge. 


La frase funge da link, ma quello che è utile per riconoscere il virus è il numero di tag presenti. Non meno di una decina di nominativi, più o meno tutti profili di amici, fanno bella mostra di sé per indurre l'utente a cliccare in piena fiducia il link. Con tutti i miei amici non sarà una cosa pericolosa. E' questo il pensiero che assolutamente non bisogna fare.

Il link trasmette il virus. Una volta installato sul vostro computer c'è bisogno di un buon antivirus, aggiornato all'ultima versione, per poterlo rimuovere in tutta sicurezza. Sono pericolosi sia i tag che il link al presunto articolo. Per questo motivo non bisogna mai e poi mai cliccarci sopra. 

 E' buona norma in questi casi avvisare, magari via mail o con una telefonata, gli amici che avete trovato taggati a margine del post incriminato. E' il modo migliore per evitare che il virus si diffonda. La raccomandazione è quella classica, evitare di cliccare su link sospetti o strani.


Fonte: Excite

Nessun commento:

Posta un commento