domenica 18 gennaio 2015

DIAGNOSTICARE LE INFEZIONI DELL'ORECCHIO CON LO SMARTPHONE


Al giorno d'oggi i cellulari non si usano più solo per comunicare e guardare filmati, ma anche per ridurre le distanze tra medici e pazienti. 

tecno_otohigh


Un esempio di questa tendenza proviene da una startup di nome CellScope, che ha sviluppato un accessorio innovativo per trasformare lo smartphone in un otoscopio collegato alla rete...


Questo dispositivo, chiamato Oto, si attacca alla fotocamera dello smartphone consentendo di scattare fotografie e registrare filmati dell'orecchio interno. Il materiale acquisito si può poi inviare al proprio medico tramite una app per avere un parere immediato.

Oto purtroppo non costa poco. Il solo dispositivo viene venduto a 80$, mentre le consultazioni (disponibili solo negli USA...) costano 50$ l'una (a parte la prima, gratuita).

Forse conviene di più portare il bambino direttamente dal pediatra, o no?



Fonte: Tiscali


Nessun commento:

Posta un commento