martedì 17 aprile 2012

IN CERCA DI TE (SOLA ME VO' PER LA CITTA') RIEDIZIONE SPECIALE DI UNA VECCHIA CANZONE DEL 1945 (Nell'Articolo Video Clip+Testo Brano)

E chi lo doveva dire, che il Brano "In cerca di te" di Simona Molinari , con la partecipazione preziosa di Peter Cincotti al Piano, che sta spopolando in radio ma anche su youtube non fosse altro che la riedizione di un vecchio brano del 1945, per l'Appunto : "In cerca di Te' meglio conosciuta come"Sola me ne Vo per la Citta'".

La canzone fu lanciata da Nella Colombo nel 1945 che, ne fece un successo strepitoso, sorretta da un formidabile swing che ne sdrammatizzava da un lato il tragico contenuto fatto di ricordi tristi, ma anche la speranza di una rinascita....
Questa canzone è la sintesi della condizione umana nella quale vivevano tanti italiani appena usciti dalla seconda guerra mondiale. Finita la guerra, le città violate dai bombardamenti, offese dalla lotta civile, nuovamente ricche di libertà ma poverissime di beni di consumo, riprendevano a vivere. S’erano riaccese le luci nella notte, finito il coprifuoco, lungo le strade: la strada era la casa di tutti, dove si ricominciava a commerciare, a discutere, a far l’amore, a scaricare vecchi odi, ad iniziarne nuovi.
La gente viveva nelle strade in quei primi giorni di pace e tra la folla vagabondavano i reduci della prigionia, i fascisti fuggiaschi, gli ex partigiani vittoriosi: tutti uomini con gli animi accesi da sentimenti diversi ma accomunati da un solo ansioso desiderio: ritrovare le persone più care e riprendersi la liberta'. Per qualcuno ritrovare il vecchio amore e ricominciare insomma la vita, dopo tanti anni di affannata sopravvivenza.

Il sapere che questa canzone e' stata una canzone di speranza per quel periodo, mi spinge ad essere ottimista, tenuto conto che anche ora non e' che le cose vadano molto bene. Speriamo quindi che questa riedizione in chiave moderna possa essere per tutti noi di buon auspicio, per una rinascita e per una nuova "liberazione".

Intanto vi lascio il testo per canticchiarla, attraverso il video appena sotto, che gira in rete per ascoltarlo:

Sola me ne vo per la città
passo tra la folla che non sa
che non vede il mio dolore
cercando te, sognando te, che più non ho.

Ogni viso guardo, non sei tu
ogni voce ascolto, non sei tu
dove sei perduto amore
ti rivedrò, ti troverò, ti seguirò.

Io tento invano di dimenticar
il primo amore non si può scordar.
È scritto un nome, un nome solo in fondo al cuor
ti ho conosciuto ed ora so che sei l’amor
il vero amor, il grande amor.

Sola me ne vo per la città
passo tra la folla che non sa
che non vede il mio dolore
cercando te, sognando te, che più non ho.

Sola me ne vo per la città
passo tra la folla che non sa
che non vede il mio dolore
cercando te, sognando te, che più non ho.




Nessun commento:

Posta un commento