sabato 5 novembre 2011

POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA (PEC) OBBLIGATORIA X LE IMPRESE ENTRO IL 29 NOVEMBRE 2011

La Posta Elettronica Certificata (PEC) è un sistema di posta elettronica che permette di garantire al mittente l’invio e la consegna dei messaggi e-mail al destinatario, con valore pero' "Legale".





Questo sistema ha un valore legale ed entro il 29 novembre 2011 tutte le società dovranno dotarsi di tale casella di posta elettronica certificata e comunicarlo al Registro delle Imprese.


Ma vediamo subito quali sono i soggetti obbligati ed esclusi da questo imminente provvedimento, e sopratutto come muoversi in tempo per mettersi in regola:



Vediamo subito intanto cosa recita di preciso la "Normativa":


"L’articolo 16, comma 6, del decreto legge 29 novembre 2008 n. 185 dispone che le società devono comunicare al Registro imprese,  il loro indirizzo di posta elettronica certificata.
Per le società di nuova costituzione la PEC è immediatamente obbligatoria e deve essere comunicata contestualmente alla richiesta di iscrizione della società  nel Registro Imprese, mentre per le società già costituite al 29.11.2008 la PEC dovrà essere comunicata al Registro Imprese entro e non oltre il 29.11.2011.


 La PEC è obbligatoria per tutte le imprese costituite in forma societaria come:
-    Società di persone
-    Società di capitali
-    Società semplici
-    Società cooperative e mutue assicuratrici
-    Associazioni



Restano escluse dall'obbligo della PEC:


- Ditte Individuali (in cui rientrano anche le Imprese Familiari);
- Privati


Per queste ultime categorie la PEC e' solo "consigliata", ma non obbligatoria!!!





In sintesi possiamo dunque stabilire che:


la (“PEC”) è un sistema di comunicazione simile alla posta elettronica standard, a cui si aggiungono delle caratteristiche di sicurezza e di certificazione della trasmissione, con un’efficacia giuridica del tutto equivalente alla tradizionale raccomandata cartacea con ricevuta di ritorno o alla notificazione nel caso in cui la stessa sia consentita tramite servizio postale.

Come fare x Ottenerla? 

Ci sono in rete svariati siti che offrono tale servizio, ma bisogna stare molto attenti a cosa in realta' questi servizi offrono.

Per esempio non sono considerate delle vere e proprie PEC APERTE, quelle rilasciate dall'Inps, dalle Poste o quella concessa gratuitamente dal Ministero.

E' vero, si chiamano comunemente pure PEC ma sono delle PEC CHIUSE, ossia assumono valore solo esclusivamente nelle trasmissioni tra Utente e Pubblica Amministrazione che l'ha rilasciata, quindi non libererebbero dal vincolo legislativo  Societa' o Liberi Professionisti che, si ritroverebbero ancora "inadempienti" nei confronti della legge.

Che tipo di PEC deve utilizzare un'Azienda o un Libero Professionista che vuole mettersi in regola con la Normativa?

Chi si vuole mettere a posto con la Normativa deve richiedere ed utilizzare una "PEC APERTA", il cui valore legale e' riconosciuto nelle comunicazioni con qualunque Ente o Societa', a sua volta dotata di Pec.

Tra i servizi che rilasciano Pec Aperte e complete a norma di legge, ne ho trovato uno davvero interessante, offerto da Aruba: "ARUBA PEC"

Aruba Pec e' GRATUITA per tutto il primo anno di utilizzo, trascorso il quale e' possibile rinnovare il Servizio Pec, alla modica cifra di Euro 5,00 Annue.

Non male direi, tra l'altro e' l'offerta piu' economica al momento esistente, senza considerare che danno pure un anno gratis.

Chiunque volesse richiedere ARUBA PEC, puo' visitare il link ufficialeQUI

Aumenta il Traffico sul tuo Blog: Leggi L'articolo Esplicativo: QUI


Guadagna subito 3 cent. a click sui Social

1 commento:

  1. Molto interessante come articolo l'ho trattato anche io nel mio blog ( www.economiavirale.it ), di certo secondo me è un altro metodo all'"avanguardia" che però purtroppo resterà accantonato per l'età anagrafica dei funzionari oggi presenti nella P.A

    RispondiElimina